Accesso ai servizi

Il Centro storico

Prima di entrare in Martiniana Po, giungendo da Revello, a sinistra si incontra la settecentesca Cappella della Madonna del Pilone, già Confraternita dei Disciplinati. A pianta circolare, sorge sul luogo di un antico pilone sacro, di cui è rimasto un rustico crocefisso in pietra. L'edificio che subito si nota entrando, è il palazzo eretto nel XVIII secolo dai Filippa, nobile famiglia alla quale era stata infeudata Martiniana nel 1645: un imponente costruzione barocca. Proseguendo per Via Roma, si incontra il Municipio, preceduto dal Monumento ai Caduti. Sotto la tettoia del mercato, si trova l'antica "pietra della ragione", che serviva nei tempi passati per la lettura di bandi e sentenze. Via Roma sbocca in piazza Gauthier, ove si affacciano la Confraternita, edificata nel 1724, il palazzo Maero, sormontato da due statue contenute in due caratteristiche gabbie e la casa natale del Borgna, su cui è affissa una lapide in sua memoria.